Mindfulness e disturbi dell’alimentazione


Oltre al trattamento cognitivo comportamentale, nel corso degli ultimi anni sono stati effettuati vari studi circa i benefici della pratica di meditazione di consapevolezza all’interno di alcuni trattamenti di cura per i disturbi dell’alimentazione. E’ stato individuato un protocollo terapeutico basato sulla Mindfulness. Tale approccio  “…non si propone il controllo dei pensieri o la sostituzione delle immagini negative del passato, del presente o del futuro con immagini positive, ma incoraggia i pazienti a permettere a questi sentimenti di delusione e di rimpianto semplicemente di esserci” (MBCT, Segal, Williams, & Teasdale, 2002).

Il programma MBEAT prevede 10 sessioni di gruppo durante le quali vengono affrontati i temi inerenti alle emozioni, alla possibilità di accettare e gestire alcune emozioni quali la rabbia e il senso di colpa; vengono svolti esercizi di meditazione consapevole sull’alimentazione, sul senso di fame e sazietà, sulla scelta degli alimenti, sulle sensazioni che possono scaturire attraverso il cibo e il gusto. Ciascun incontro prevede una pratica meditativa, la condivisione, la discussione dei temi e l’assegnazione di compiti da svolgere a casa che riguardano per lo più la pratica formale e informale e il pasto consapevole. La pratica della mindfulness, all’interno dei protocolli di trattamento di salute mentale, viene insegnata indipendentemente dalle sue tradizioni religiose e culturali (Kabat-Zinn, 1982, 2003; Linehan, 1993b). Benché, infatti, la mindfulness sia l’aspetto centrale delle pratiche buddhiste di meditazione, la sua essenza è universale, ed è in grado di essere concretamente d’aiuto per le persone che soffrono senza per questo richiedere un loro coinvolgimento nella religione buddhista o l’adesione a una qualsiasi altra fede religiosa. Ciascun partecipante utilizza un CD di supporto alla pratica.

Gli ultimi incontri sono caratterizzati da una riflessione sulle possibili scivolate e dunque alla prevenzione delle ricadute oltre che al confronto sui cambiamenti e i risultati raggiunti.

Letture consigliate

Mace C., Mindfulness e salute mentale, Astrolabio

Todisco P., Vinai P., La fame infinita. Manuale di diagnosi e terapia del disturbo da alimentazione incontrollata. Centro Scientifico Editore

Beck J. S., Dimagrire con il metodo Beck. Impara a pensare magro. Erickson

Dalle Grave R., Alle mie pazienti dico… Positive Press

Share on Twitter

Leave a Reply